Altro colpo messo a segno dalla CalzedoniaLa società ha ufficializzato l’ingaggio del giocatore iraniano Mohammadjavad Manavinezhad. Lo schiacciatore, classe ’95, ha firmato con la società di Piazza Cittadella un contratto annuale con l’opzione per il secondo anno. Manavinezhad, già nazionale iraniano, arriva a Verona dopo avere giocato l’ultima stagione nella Super League del suo paese, vestendo la maglia del Paykan Teheran Volleyball Club.

Gian Andrea Marchesi, Direttore Sportivo Calzedonia Verona: “Con l’arrivo di Manavi a Verona, portiamo in Italia un giovanissimo talento iraniano, un ulteriore bravo attaccante che va ad aggiungersi al roster che stiamo costruendo. L’abbiamo già visto in azione con la sua nazionale e adesso si sta preparando per il mondiale under 23 che si giocherà in Egitto alla fine di agosto. Non vediamo l’ora di vederlo all’opera nel nostro campionato”.

Alto 200 cm per 84 kg, il giovane talento persiano sarà il primo giocatore del suo paese a calcare i palazzetti della SuperLega. Nella scorsa stagione ha vestito la maglia del Paykan Theran Volleyball Club, con la quale ha vinto il titolo nazionale nella stagione 2014/2015.

Ha debuttato in nazionale maggiore quando in panchina sedeva il coach serbo Slobodan Kovac. Con le nazionali giovanili ha vinto un oro ai campionati Asiatici under 23 nel 2015 e parteciperà ai prossimi mondiali di categoria, che si terranno in Egitto dal 18 al 25 agosto prossimi.

SHARE
precedentePoison of Verona
successivoViviani lascia il Team Sky e vince in Austria
Lorenzo Fabiano
Giornalista pubblicista con una particolare attenzione alle vicende dell’Hellas Verona, squadra che segue da bambino, dopo aver collaborato con la redazione sportiva del giornale L’Arena di Verona , è passato al Corriere di Verona. A Marzo 2015 ha pubblicato il suo primo libro, THOENI vs STENMARK. L’ULTIMA PORTA (Edizioni Mare Verticale), dedicato al leggendario slalom parallelo della Valgardena che assegnò la coppa del mondo di sci del 1975. Alla fine dello stesso anno è tornato in libreria con IL CAMERIERE DI WEMBLEY (Edizioni In Contropiede) il romanzo della prima indimenticabile vittoria della nazionale italiana nel tempio del calcio inglese nel 1973.

NO COMMENTS