Ed è subito Chievo! I giallobù della diga sbancano Udine grazie alle reti di Inglese e Birsa. Tra i due gol clivensi, il pareggio di Thereau. Risultato fotocopia dello scorso anno. Alla prima uscita la squadra di Maran conquista così i primi tre punti della stagione fuori dalle mura amiche inaugurando al meglio la Serie A. Indisponibile Gaudino, Maran si è affidato alla vecchia guardia. Dei nuovi acquisti solo Pucciarelli è stato schierato dal primo minuto.

LA PARTITA – Delneri sceglie alcune facce nuove per iniziare la stagione: Nuytinck e Pezzella in difesa e Lasagna in attacco. L’unica novità nell’undici di Maran è Pucciarelli, acquistato dall’Empoli per dare qualità e quantità in attacco. Il Chievo inizia la partita col piglio giusto, gestendo il palleggio e il ritmo del gioco. Al quarto d’ora calcio d’angolo battuto da Birsa sul primo palo, si avventa Inglese che di testa batte uno Scuffet non del tutto esente da responsabilità. L’Udinese reagisce con una bella azione sull’asse De Paul-Thereau. Il numero 10 bianconero crossa teso in area e il francese di controbalzo apre il piattone superando Sorrentino.
Il secondo tempo inizia su ritmi più blandi, ma dopo pochi minuti arriva il gol decisivo. Lo segna Birsa, con un sinistro di rara bellezza che s’insacca alla spalle di Scuffet mal posizionatoi. Troppo fuori dai pali il portiere dell’Udinese, non aiutato dai compagni, che hanno permesso allo sloveno di calciare in tutta tranquillità. Nel finale i friulani provano a conquistare almeno un punto in casa, ma né un volenteroso Lasagna, né il subentrante Perica sono riusciti a mettere in pericolo la difesa del Chievo. Ottimo successo per i veneti, subito una battuta d’arresto per l’Udinese. In entrambi i casi, però, la strada da fare per centrare gli obiettivi stagionali è lunga.

TABELLINO:

Udinese-Chievo Verona 1-2
Udinese
: Scuffet, Wague (13’st Samir), Angella, Nuytinck, Pezzella, De Paul (20′ st Behrami), Hallfredsson, Fofana (16′ st Perica), Jankto, Thereau, Lasagna (1 Bizzarri, 25 Borsellini, 7 Matos, 9 Bajic, 13 Ingelsson, 55 Bochniewicz, 72 Barak, 96 Ewandro, 99 Balic). All. Delneri
Chievo: Sorrentino, Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa (35′ st Rigoni), Inglese (43′ st Pellissier), Pucciarelli

(30′ st Garritano) (1 Pavoni, 90 Seculin, 2 Jaroszynski, 11 Leris, 12 Cesar, 14 Bani, 27 Depaoli, 55 Vignato, 77 Bastien). All. Maran
Arbitro: Gavillucci
Reti: nel pt 15′ Inglese, 37′ Thereau; nel st 9′ Birsa
Angoli: 5 a 4. Recupero: 0′ e 3′ Ammoniti: Angella, Rigoni per gioco falloso, Perica per proteste, Cacciatore per comportamento non regolamentare Var: nessun utilizzo. Spettatori: 16mila circa

SHARE
precedentePecchia: “Pazzini fuori? Scelta tecnica”
successivoMaran: successo meritato
Lorenzo Fabiano
Giornalista pubblicista con una particolare attenzione alle vicende dell’Hellas Verona, squadra che segue da bambino, dopo aver collaborato con la redazione sportiva del giornale L’Arena di Verona , è passato al Corriere di Verona. A Marzo 2015 ha pubblicato il suo primo libro, THOENI vs STENMARK. L’ULTIMA PORTA (Edizioni Mare Verticale), dedicato al leggendario slalom parallelo della Valgardena che assegnò la coppa del mondo di sci del 1975. Alla fine dello stesso anno è tornato in libreria con IL CAMERIERE DI WEMBLEY (Edizioni In Contropiede) il romanzo della prima indimenticabile vittoria della nazionale italiana nel tempio del calcio inglese nel 1973.

NO COMMENTS